giovedì 7 aprile 2016

145# Eyria


Cuore di Terra, è una Momo Guaritrice, il nome, in accordo con la sua funzione richiama il concetto di "aiuto", "essere di vantaggio" "aver cura".
Eyra si occupa della medicina, la scienza sacra che consiste nell'arte di riconoscere e utilizzare tutti gli elementi nei quali agisce la potenza vivificante e risanatrice del divino. E' la scienza del mondo come capacita di discernere ogni cosa in due principi della vita - bene e male- e il loro equilibrio. Conosce perciò la scienza del corpo ma anche dello spirito, poiché la globalità della conoscenza dell'essere è necessaria alla sua azione.
Eyra è uno spirito al quale s’ispirano talune donne-medico ricordate nelle saghe nordiche e celtiche.
La qualità sovrannaturale dell'arte medica risalta soprattutto là dove essa viene messa in relazione con la conoscenza dei canti magici particolari o amuleti, nei quali è racchiusa e simboleggiata l'essenza segreta della diverse entità del mondo.
Eyara ha un aspetto modesto, emana competenza e fiducia. Sopra ogni altra cosa, Eyra è pratica. Non c'è spazio per pressapochismi, buonismo e luoghi comuni. Lei è compassionevole, vi è una serenità di lei, una moderazione calma che lenisce, vivi e non terreni. Vi insegnerà e consiglierà di percorrere un cammino di disciplina, consapevolezza, e moderazione.
Tutte le erbe e gli strumenti di guarigione sono di Eyira, dal mortaio e pestello, al coltello con cui si raccolgono le erbe, i rimedi a base di erbe, tecniche chirurgiche, sauna, una forma di agopuntura, fascini magico-religiosi e il potere degli amuleti per dissipare i danni e legare le forze maligne, compresa la malattia. Lei è Sciamana quanto guaritrice, Lei ripristina il corpo e lo spirito in completezza.
La tradizione è ricca di incantesimi con le erbe e di rimedi per eliminare la malattia e la negatività. Forse il più famoso di questi è "Wid Faerstice", un fascino in cui il guaritore comanda il dolore di lasciare il corpo del paziente
Insegna la sua arte all’essere umano che l’accompagna, e in questi insegnamenti di guarigione, si comprende tutto un universo di mestieri e misteri che ruotano intorno a questa arte.
Questo Momo, cura l'armonia psico-fisica e spirituale. Molti di coloro che lavorano con Lei crederanno che lei sia, prima di tutto, un Momo della natura, uno spirito dei Boschi, misterioso e selvaggio. E ciò è in parte vero, poiché la sua arte nasce nelle profondità delle caverne attraverso riti antichi e scienza divina.
Questo Momo, è adatto a coloro che praticano di Reiki, Feng Shui, agopuntura, massaggi, naturopatia, riflessologia, e simili, ma soprattutto chi lavora con le erbe e i cristalli!
Eyra ama avere a portata di mano erbe raccolte in mazzi, e fatte essiccare pendendo dal soffitto, ama aver un calderone tutto suo dove miscelare le medicine e attuare le sue lavorazioni magiche.
Questo Momo, in oltre, ha una sorella gemella, Eyri con la quale ha svolto il ruolo di spirito tutelare di molti sciamani, imparando l’arte della Madicina, della guarigione, il mistero della nascita e della morte, poiché Eyra, ha anche questo aspetto psicopompo in se, è levatrice ma conosce anche i misteri degli spiriti che abitano nei mondi. E’ maestra dei riti di passaggio che un essere umano affronta nella sua vita, guida, tutela, allevia le sofferenze e le difficoltà, nei passaggi inevitabili che l’uomo affronta nella sua vita.
Lei è un buon spirito a cui fare appello di fronte alla proverbiale "oscura notte dell'anima". Eyra può fornire un'ancora di salvezza tranquilla attraverso una spirituale discesa, tuttavia, sappiamo tutti come un tale processo può evidenziare il nostro dolore, e le parti di anima persa o spezzata. Questo Momo dà speranza ed con efficienti, pratici consigli- a patto che siamo disposti a lavorare sodo e con diligenza sulle nostre aree critiche che Ella ci aiuta..
Il suo intrinseco rapporto con la natura la rende un’ottima guida per l’approccio con gli spiriti elementali di piante e alberi, con i deva dei cristalli, ma anche con gli animali, sia spirituali che reali.
Essendo una guaritrice- erborista, così come lo erano le antiche donne di conoscenza, Eyrà è anche una levatrice formidabile, adatta a proteggere il parto e la nascita.
Tutti questi poteri le conferiscono un posto di privilegio con le Dee della guarigione e con le Dee Madri, soprattutto con Madre Terra.
Per ringraziare e onorare Eyria, donatele fasci di erbe, imparate l’arte medica attraverso la natura e cosa essa ci offre, studiate con lei le tecniche che permettono la guarigione, le vie sciamaniche, la medicina olistica. Dedicatele una ciotola o un piccolo calderone nel quale insieme potete comporre le vostre ricette, per voi e per gli altri.

Nessun commento:

Posta un commento