giovedì 21 aprile 2016

154#Cleo



Questo Momo è ispirato al personaggio di Cleopatra - Tea Filopatore[ (in greco antico: Κλεοπάτρα Θεά Φιλοπάτωρ) nota alla storiografia moderna come Cleopatra VII o semplicemente Cleopatra, è stata una regina egizia del periodo tolemaico.
Fu l'ultima regina del Regno tolemaico d'Egitto e l'ultima sovrana dell'età ellenistica che, con la sua morte, avrà definitivamente fine. Il nome Cleopatra, deriva dal greco Kleopatra, che significa "gloria del padre" (kleos: gloria; patros: del padre).
Fu anche una dei nemici più temuti per la Repubblica romana; oltre che disporre di una grossa flotta, di un esercito potente e di un regno ricco di risorse, infatti, aveva dalla sua parte anche un presumibile grande fascino, grazie al quale aveva sedotto due tra i più grandi condottieri romani: Giulio Cesare e Marco Antonio.
I Tolomei, secondo la loro dinastia, parlavano greco, rifiutandosi di imparare la lingua egizia, che era considerata una lingua "non ufficiale" del regno; in opposizione a ciò Cleopatra studiò ed imparò perfettamente anche l'egizio, ponendosi nei confronti del popolo come la reincarnazione della dea Iside.
Oggi è probabilmente la più famosa di tutti i sovrani dell'Antico Egitto ed è conosciuta con il nome di Cleopatra, anche se fu la settima e ultima regina a possedere quel nome. Cleopatra comunque non fu mai di fatto l'unica sovrana dell'Egitto, avendo regnato insieme al padre, al fratello, al fratello-marito e al figlio.
La storia di Cleopatra ha affascinato nei secoli schiere di scrittori ed artisti, che hanno contribuito a far nascere la leggenda della bellissima seduttrice che riuscì ad ammaliare due dei più potenti uomini del suo tempo. Cleopatra fece erigere numerose raffigurazioni e statue in Egitto. Nelle statue e nei bassorilievi egizi la regina è raffigurata secondo canoni e tipologie tolomaiche, anche se a volte indossa una corona con il triplo ureo. Nelle monete il profilo di Cleopatra appare assai pronunciato. Nelle statue romane Cleopatra è rappresentata realisticamente oppure in veste divinizzata, assimilata alla dea Venere. Nella cultura moderna è stata soggetto di numerose opere artistiche, teatrali, letterarie e cinematografiche.
Questo Momo, riserva un sacco di segreti, alzando di poco il copricapo scorgiamo il suo terzo occhio, dove una piccola punta di Ametista fa capolino, altri cristalli sono posti sul suo corpo per aumentarne il mistico potere della Regina d’Egitto. Sul suo Cuore troviamo un quarzo rosa, mentre sul plesso solare una punta di citrino e un occhio di tigre. Il suo mantello dorato, sul foto ha una tasca che può custodire qualsiasi segreto. E sotto investito, sul retro dell’ultima veste, è scritto il nome “Cleopatra” a caratteri geroglifici.

Nessun commento:

Posta un commento